In Abruzzo e nelle Marche è nato quest’anno un progetto artistico che coinvolge ben sette città e propone al pubblico mostre di qualità ed appuntamenti culturali di ogni tipo. Si tratta di «Arte in Centro», un’iniziativa promossa da alcune realtà che operano tra le province di Ascoli, Teramo e Pescara: l’Associazione Arte Contemporanea Picena, la Fondazione Fortezza Abruzzo, la Fondazione Malvina Menegaz per le Arti e le Culture, l’Associazione Naca Arte, la Fondazione Aria e la Fondazione dei Musei Civici di Loreto Aprutino.

Per la prima volta in questa zona della costa adriatica, a partire dal 4 luglio e fino al prossimo 28 settembre, gli appassionati dell’arte e della cultura contemporanea potranno visitare numerose esposizioni in alcuni dei centri storici più suggestivi del Centro Italia: dalla rinascimentale Ascoli Piceno al borgo fortificato di Civitella del Tronto; dalla moderna Pescara alla vicina Atri, già capitale dell’antico Ducato degli Acquaviva. La novità è costituita soprattutto dalla rete che si è venuta a costituire tra le diverse città e fondazioni: un esperimento che, se confermato nei prossimi anni – magari con un’integrazione più profonda dal punto di vista artistico – potrebbe portare a sviluppi molto interessanti per l’offerta culturale della zona. Un’area in cui, peraltro, casadamare dispone di diversi immobili in vendita.

Tra i punti di forza del nuovo network si ha il vantaggio, una volta visitata una mostra a scelta all’interno del circuito, di poter accedere a tutte le altre esposizioni a prezzo ridotto. Considerando che il costo degli ingressi alle singole sedi espositive è sempre inferiore ai 10€, si avrà in questo modo la possibilità di fruire dell’iniziativa con una spesa modica. Online è disponibile anche un’applicazione per smartphone e tablet che consente di essere sempre aggiornati sulle mostre e gli eventi speciali (incontri, concerti, presentazioni) in programma in tutte e sette le città.


Amalassunta su fondo blu, di O. Licini (Ascoli)

Non c’è che dire, la scelta è ampia: facendo un rapido excursus, possiamo segnalare che Ascoli propone un’esposizione sul pittore marchigiano Osvaldo Licini, mentre Atri ha in programma una mostra fotografica sul tema Italia e Pakistan: una ricerca del senso del contemporaneo. La vivace Castelbasso lancia ben due iniziative: una è dedicata agli artisti più rappresentativi della “Scuola di Piazza del Popolo”, attiva a Roma negli anni Sessanta; l’altra è una personale antologica del pittore abruzzese Alberto di Fabio. Anche Civitella raddoppia, con un’iniziativa incentrata sull’arte della ceramica di Castelli e una dedicata a Gianluigi Colin, artista e art director del Corriere della Sera. A Loreto Aprutino si può apprezzare la fotografia del paesaggio nell’ambito del festival Loretoview, mentre Pescara propone una riflessione sul tema del lavoro nell’arte contemporanea. Chiude la panoramica la città di Teramo con una personale su Enzo Cucchi, protagonista della Transavanguardia degli anni Ottanta.


Confronto, di M. Ceroli (Atri)

I numeri di telefono e i contatti per avere maggiori ragguagli sul programma dell’iniziativa sono disponibili su questa pagina.

Buone visite!